Per Protestati e Cattivi Pagatori

Carte Revolving per Protestati e Cattivi Pagatori

Sono molte le ricerche che si compiono online percapire se sia o meno possibile richiedere una carta revolving per protestati o cattivi pagatori. In particolar modo, la questione è delicata perchè nel caso delle carte revolving si tratta di veri e propri prestiti di fatto, e quindi vien da sè che richiedano procedure simili in termini di garanzie ed approvazione. E’ vero anche che quando ci si chieda se è possibile richiedere un prestito qualora si sia protestati, si possono trovare diverse soluzioni possibile nel caso in cui, ad esempio, si disponga di un lavoro dipendente.

Revolving per Cattivi Pagatori

Molto spesso è una chiara specifica dell’istituto di credito che rilascia la carta revolving: la carta di credito non è disponibile per utenti che siano stati pignorati, protestati o che risultino essere dei cattivi pagatori. Per i soggetti di questo tipo, trattandosi di un prestito, è meglio pensare di far ricorso a forme che offrano un lavoro dipendente quale forma di garanzia. In questo senso si parla della cessione del quinto dello stipendio, o in alcuni casi anche un vero e prprio prestito presentando il cud.

Prestiti per Cattivi Pagatori

Tra le forme di prestito per cattivi pagatori segnaliamo per forza di cose quelle che sono fortemente legate ad una forma di lavoro dipendente. La più efficace in tal senso è sicuramente la cessione del quinto dello stipendio. In questo senso, la somma viene erogata e la rate con le quali la si rimborsa vengono direttamente detratte dalla busta paga del cattivo pagatore.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *